^ Torna su
PRATICHE EDILIZIE: LA CILA - 27/02/2018
INDIETRO
VISUALIZZA TUTTE LE NEWS

PRATICHE EDILIZIE:

CILA

La comunicazione di inizio lavori venne introdotta nel 2010 nel Testo Unico dell'edilizia Dpr 380/01 per semplificare l'avvio di lavori edilizi da realizzare senza titolo abilitativo ma con una comunicazione inviata anche in modo telematico all'ufficio tecnico del Comune.

Per presentare una CILA è necessario l'ausilio di un tecnico abilitato che deve redigere i disegni di progetto e l'asseverazione per dichiarare se gli interventi rientrano tra quelli ricadenti nella CILA e se rispettano le normative antisismiche, energetiche, antincendio, igienico sanitarie, etc

Gli interventi subordinati a Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata sono quelli ricadenti nella manutenzione straordinaria e nel restauro e risanamento conservativo senza interventi strutturali.

Manutenzione straordinaria

Sono permessi con la Comunicazione Inizio Lavori gli interventi di manutenzione straordinaria sempre che non vi siano interventi strutturali o non cambino i parametri urbanistici.

Generalmente i lavori di manutenzione straordinaria sono quelli in cui si determina una nuova distribuzione degli spazi interni senza modifiche delle facciate o dei volumi

Il tecnico abilitato deve dichiarare di non avere rapporti di dipendenza con l'impresa e con il committente e che gli interventi non prevedono il rilascio di un titolo abilitativo. E' quindi il tecnico a caricarsi della responsabilità di dichiarare se i lavori possono essere realizzati solo con una semplice comunicazione CILA.

Ristrutturazione di un appartamento

Comunicazione Inizio Lavori

Pratica
La CILA permette interventi di manutenzione straordinaria

La CILA è molto utilizzata per la tipica ristrutturazione di appartamenti

La difficoltà sta nel capire quando gli interventi sono compresi nella manutenzione ordinaria o nella straordinaria. In generale quando si cambia la distribuzione degli ambienti con la demolizione e costruzione di tramezzi si ricade in manutenzione straordinaria. Quando si cambiano le finiture ed i rivestimenti in manutenzione ordinaria. Ma non è sempre semplice capire in quale tra le due categorie si ricade perchè le definizioni sono complesse

La CILA permette di iniziare i lavori il giorno stesso della consegna al Comune. Nel passato invece, fino al 2010, la pratica necessaria per la ristrutturazione di un appartamento era la DIA (Denuncia Inizio Attività) che obbligava ad attendere 30 giorni prima di iniziare i lavori.

Interventi di edilizia libera che si possono realizzare senza la CILA

Nell' Art. 6 al comma 1 sono invece individuati quegli interventi di attività edilizia libera che non necessitano di alcuna comunicazione:

  • Manutenzione ordinaria (Leggi: quali sono interventi manutenzione ordinaria
  • Installazione delle pompe di calore aria-aria di potenza termica utile nominale inferiore a 12 Kw
  • Interventi volti all'eliminazione delle barriere architettoniche (sempre che non alterino la sagoma dell'edificio e non prevedano la realizzazione di scale ed ascensori)
  • Alcune opere per attività di ricerca nel sottosuolo
  • I movimenti di terra per attività agricole
  • Serre mobili stagionali per attività agricola (non in muratura)
  • Le opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee e ad essere immediatamente rimosse al cessare della necessità e, comunque, entro un termine non superiore a novanta giorni, previa comunicazione di avvio lavori all'amministrazione comunale
  • Le opere di pavimentazione e di finitura di spazi esterni
  • I pannelli solari, fotovoltaici, a servizio degli edifici fuori dai centri storici
  • Le aree ludiche senza fini di lucro e gli elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici. 

Quando si può usare la CILA o iniziare i lavori senza alcuna comunicazione

la CILA viene presentata, con l'ausilio di un tecnico abilitato, per opere di manutenzione straordinaria senza modifiche strutturali, cioè tipiche ristrutturazioni che prevedono la modifica della distribuzione interna delle stanze.

Non si presenta nessuna richiesta al comune se gli interventi ricadono nella manutenzione ordinaria

Esistono altri due pratiche che autorizzano lavori edilizi:

  1. la SCIA (Segnalazione Certificata Inizio Attività): per interventi di manutenzione straordinaria che riguardino le parti strutturali dell'edificio, gli interventi di restauro che riguardino le parti strutturali dell'edificio, di risanamento conservativo e interventi di ristrutturazione edilizia. Le definizioni delle varie "categorie di intervento" sono determinate dall'art. 3 Testo Unico dell'edilizia Dpr 380/01
  2. Il Permesso per Costruire: gli interventi di nuova costruzione e di ristrutturazione urbanistica

In sintesi possono capitare 4 casi:

  1. Nessuna comunicazione
  2. CILA
  3. SCIA
  4. Permesso di Costruire

La CILA può essere presentata dal proprietario dell'immobile all'ufficio tecnico del proprio Comune ma è preferibile che venga consegnata direttamente dal tecnico abilitato che si occupa di redigere l'asseverazione ed i disegni tecnici.

Questo perchè spesso in alcuni uffici è prassi visionare la pratica con il tecnico del comune prima di presentarla allo sportello unico dell'edilizia e valutare insieme al professionista alcune scelte tecniche.

A chi consegnare la CILA e gli allegati

La comunicazione va presentata all'ufficio tecnico del comune (sportello unico dell'edilizia).

Se si tratta di una comunicazione per lavori di manutenzione straordinaria (come per la ristrutturazione di un appartamento) oltre alla modulistica vanno consegnati ulteriori documenti:

  • Relazione tecnica asseverata di un tecnico dove si dichiara anche la legittimità della preesistenza
  • Elaborati grafici con disegni dell'ante, post ed intra operam, stralcio catastale e stralcio di Piano Regolatore Generale (PRG). 
  • Durc della ditta esecutrice non antecedente a tre mesi (non più obbligatorio, il DURC viene verificato direttamente online dal comune)
  • Progetto degli impianti secondo il DM 37/08 (se dovuto)
  • Titolo di proprietà dell'immobile (rogito, successione, etc)

Ogni comune può richiedere ulteriori documenti ed altre modalità di presentazione secondo il proprio regolamento edilizio.

Chi prepara la modulistica ed i disegni

Il tecnico abilitato può essere un architetto, un ingegnere, un geometra, per redigere la pratica deve essere iscritto all'Albo, avere la partita IVA e rilasciare la fattura per prestazione professionale. Questa fattura può essere utilizzata per la detrazione per ristrutturazione edilizia e viene richiesta dall'Agenzia delle Entrate in caso di controlli.

Tempi e costi

Dopo la consegna al comune i lavori possono iniziare immediatamente. Questa è una grande differenza con la DIA che prevedeva un'attesa di 30 giorni affinchè maturasse il silenzio-assenso del Comune. Il costo della CILA dipende dal Comune. A Roma il costo di una è di circa 250 euro per diritti di segreteria, a Milano la presentazione è gratuita.

Iniziare e chiudere i lavori

I lavori possono iniziare appena viene consegnata e protocollata la pratica al Comune.

Durante i lavori non bisogna comunicare niente al Comune

Alla conclusione dei lavori va consegnata la "fine lavori" ("certificato di collaudo finale") e nella maggior parte dei casi anche i seguenti documenti tecnici:

  • Collaudo a firma di tecnico abilitato
  • Variazione catastale DOCFA
  • AQE - Attestato di Qualificazione Energetica
  • Formulario smaltimento dei rifiuti

Variazione catastale

Va presentata tramite procedura DOCFA la variazione catastale se gli interventi hanno comportato un cambio della distribuzione interna e modifica dei tramezzi interni. La variazione permette di aggiornare la planimetria catastale e, in caso di rogito, assicurare la conformità catastale. Bisogna procedere entro 30 giorni dall'ultimazione dei lavori con la variazione catastale.

Da Luglio 2010 è infatti obbligatorio prima del rogito verificare e dichiarare la conformità tra lo stato di fatto e i dati catastali dell'immobile. Gli inadempienti sono passibili di importanti conseguenze come la nullità dell'atto.

Arch. Filippo Curigliano

 

 

 

 

ULTIME NEWS
IL DURC NEI LAVORI EDILI PRIVATI - 01/03/2018

Il Durc nei lavori edili privati

Il DURC ovvero il documento unico di regolarità contributiva dell’impresa esecutrice dei lavori è necessario anche nell

dettagli
DESTINAZIONE D'USO DI UN IMMOBILE - 01/03/2018

Destinazione d’uso di un immobile

La destinazione d’uso  di un immobile rappresenta la finalità per cui esso viene utilizzato. L&rs

dettagli
L'ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA (APE) - 28/02/2018

L'Attestato di Prestazione Energetica (APE)

 

L’Attestato di Prestazione Energetica (APE, o anche, comunemente, "certificato energetico"

dettagli
SCIA (SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ) - 28/02/2018

SCIA (SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ)

La SCIA è lo strumento amministrativo che consente l'immediato avvio dei lavori sotto la responsabilit&agra

dettagli
IL DIRETTORE DEI LAVORI NELL'EDILIZIA PRIVATA - 28/02/2018

Il Direttore dei lavori

Il direttore dei lavori è una figura indispensabile e fondamentale nella realizzazione delle opere edilizie, infatti tale figura &egr

dettagli
LA SEGNALAZIONE CERTIFICATA PER AGIBILITÀ - 21/02/2018

Novità per il 2018…. Cosa cambia per L’agibilità?

Non più certificato di Agibilità ma Segnalazio

dettagli
VALVOLE TERMOSTATICHE, OBBLIGO ENTRO FINE ANNO. - 24/10/2016

Al fine di contenere la spesa energetica delle nostre case, edettagli

SGRAVI FISCALI PER LE RISTRUTTURAZIONI - 20/10/2016

I lavori di messa in sicurezza antisismica potranno costare a chi si deciderà a farli anche&

dettagli
PAVIMENTAZIONI IN RESINA - 19/10/2016

Pavimenti in resina: le principali caratteristiche e i vantaggi

Quando si parla di pavimenti in resina si

dettagli
AGEVOLAZIONI A CHI METTE IN SICUREZZA LE CASE - 17/10/2016

Il governo mette l’acceleratore ai bonus per le

dettagli
LE ENERGIE RINNOVABILI - 17/10/2016

Le energie rinnovabili sono fonti di energia il cui utilizzo non intacca, né pregiudica

dettagli
UNA CARTA DA PARATI ANTISISMICA - 19/09/2016

Una sottile carta da parati può contribuire a rendere i muri più resistenti alle scosse sismiche e dare agli abitanti maggior tempo per evacuare.

Carte da parati specifiche pe

dettagli
APPALTI BANDI GARE PUBBLICI
SICUREZZA SUL LAVORO
ISO 9001
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

RISTRUTTURAZIONI
RIVISTE & INFO
CHIUDI 

PRIVACY POLICY DEL SITO INTERNET WWW.COSTRUTTORI.IT

Si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano.
L'informativa è resa anche ai sensi dell'art. 13 del D. Lgs 30 giugno 2003 n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali" a coloro che interagiscono con i servizi online di Costruttori.it, accessibili per via telematica a partire dall'indirizzo:

http://www.costruttori.it

L'informativa è valida per tutti i siti marchiati "by Costruttori.it".

IL "TITOLARE" DEL TRATTAMENTO
La consultazione di questo sito comporta il rilascio di informazione e dati personali.
Il "titolare" del loro trattamento è :

COSTRUTTORI s.r.l.
Via Europa, 108
31040 Giavera del Montello (Treviso)
tel. 0422.775465 - fax 0422.882380
p.iva e c.f. 04452480264
nella persona di Pocchiari Isabella (Ufficio Marketing)


LUOGO DI TRATTAMENTO DEI DATI
I trattamenti connessi ai servizi online di questo sito hanno luogo presso la predetta sede di COSTRUTTORI s.r.l. e sono curati solo dal personale tecnico incaricato del trattamento, oppure da eventuali incaricati di operazioni di manutenzione.

TIPI DI DATI TRATTATI E FINALITA' DEL TRATTAMENTO
Dati di registrazione
Le informazioni richieste in fase di registrazione verranno utilizzate sia per consentire l'accesso ai servizi online di COSTRUTTORI.it, sia per poter attivare, a titolo completamente gratuito, la cassetta di posta elettronica.
COSTRUTTORI s.r.l. per assicurare il corretto svolgimento di tutte le attività connesse o strumentali all'erogazione del servizio di posta elettronica potrà, ove necessario, comunicare i dati personali degli utenti ad altre società .
Inoltre, essendo la registrazione propedeutica per l'accesso ai servizi online, i dati personali dei clienti, effettuata la scelta del servizio e previa ulteriore informativa, verranno trattati per le finalità connesse e/o funzionali al servizio prescelto.
Nel caso i servizi prescelti siano gestiti da terzi, i dati verranno comunicati ai singoli gestori. Questi ultimi operano come "titolari" per il trattamento connesso all'erogazione dei servizi di propria competenza.

Dati di navigazione
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.

In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente.

Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e sono conservati per i tempi definiti dalla normativa legale di riferimento. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito.

COOKIES
Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti.

L'uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito.

I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.

MODALITA' DEL TRATTAMENTO
I dati personali verranno trattati per mezzo di strumenti informatico/telematici e per finalità connesse e/o strumentali al servizio di Posta elettronica e degli eventuali altri servizi online o per la semplice navigazione sul sito, così come stabilito dalla legislazione italiana vigente; in particolare:
- per rendere possibile l'erogazione del servizio;
- per rendere possibile l'esecuzione degli obblighi legali previsti.
Il trattamento dei dati avverrà per mezzo di strumenti e/o modalità volte ad assicurare la riservatezza e la sicurezza dei dati, nel rispetto di quanto definito negli articoli 33 e seguenti del D. Lgs 30 giugno 2003 n. 196.

DIRITTI DEGLI INTERESSATI
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del D. Lgs 30 giugno 2003 n. 196).
Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.
Le richieste vanno rivolte al titolare del trattamento presso la sua sede.
Il presente documento costituisce la "Privacy Policy" di questo sito.